S&P: “Mercato immobiliare Spagna e Italia in crescita”

S&P: “Mercato immobiliare Spagna e Italia in crescita”

Nel settore immobiliare commerciale la fiducia degli investitori sta migliorando in linea con la ripresa economica. Il commento di Standard & Poor's
 

Nei paesi dell'eurozona che stanno sperimentando una ripresa economica, torna a crescere anche il mercato immobiliare. Molti governi stanno implementando misure volte a supportare il settore. La mancanza di supporto da parte di quei governi che stanno faticando per adeguare il calo del prezzo del petrolio, sta pesando sulle prospettive del settore immobiliare.
Il mercato immobiliare europeo non offre uno scenario uniforme. Uno dei fili conduttore tra i vari mercati europei è il contesto di tassi di interesse storicamente bassi, che hanno supportato sino a questo momento la qualità del credito.
In un rapporto pubblicato qualche giorno fa, Standard & Poor's Ratings Services considera la forte variazione delle dinamiche tra domanda e offerta, la media dei livelli dei prezzi e il contesto normativo del mercato immobiliare di Europa, Medio Oriente e Africa.
In Sud Europa, in particolare in Spagna e Italia, il mercato immobiliare residenziale crescerà progressivamente nel 2016-2017 e i prezzi inizieranno a salire, dopo diversi anni di calo dei prezzi di acquisto e locazione.
Nel settore immobiliare commerciale la fiducia degli investitori sta migliorando in linea con la ripresa economica, anche se il premio per il rischio sugli investimenti immobiliari rimane alto. Nel settore retail i proprietari e gli affittuari dovrebbero continuare a trarre beneficio dal miglioramento della fiducia dei consumatori e dall'aumento dell'occupazione in Italia e Spagna. I primari retailer internazionali posizionano ancora le principali città italiane e spagnole tra le migliori a livello europeo. Il miglioramento macroeconomico, in particolare l'aumento del pil e la crescita dei livelli dell'occupazione, dovrebbe rivitalizzare la richiesta di nuovi spazi per uffici da parte delle imprese e assorbire le scorte eccedenti disponibili, in particolare a Madrid.
Il mercato italiano degli uffici potrebbe manifestare risultati contrastanti, dato che i quartieri degli affari centrali crescono più rapidamente rispetto alla periferia. La domanda aziendale di nuovi spazi rispecchia l'andamento economico positivo, in particolare a Milano e in misura minore a Roma. Il miglioramento dei consumi e dei redditi disponibili dovrebbero inoltre beneficiare i retailer e i proprietari di shopping center.
I bassi tassi di interesse in Italia e le variazioni sul regime delle Siiq, società di investimento immobiliare quotate, dovrebbero sostenere gli investimenti e creare opportunità per le Ipo e le transazioni di M&A.

Torna indietro